9 consigli per un viaggio sereno


Hai progettato le tue vacanze per mesi ed ora finalmente stanno arrivando?

Non lasciare che qualche imprevisto ti colga impreparato e ti rovini la bellezza del viaggio!

Se la tua meta è esotica, hai bimbi al seguito o se viaggi in modo spartano, alcune piccole precauzioni ti aiuteranno a prevenire piccole e grandi malattie.

* Ovviamente, devi discutere con il tuo Medico curante le vaccinazioni opportune che andranno programmate con largo anticipo e verificare il rischio malarico nella zona di destinazione, così come la situazione igienico-sanitaria generale.
Informazioni molto aggiornate si trovano sul sito della Farnesina: www.viaggiaresicuri.it.

* Uno dei veicoli potenzialmente più pericolosi per le forme batteriche e virali è l’acqua, che nelle zone rurali o in aree non metropolitane potrebbe non essere adeguatamente trattata. In caso di necessità potrà essere utile bollirla per almeno un minuto, ma ricorda che oltre i 2000 metri di altitudine il punto di ebollizione è assai più basso ed il tempo necessario per eliminare l’inquinamento microbiologico sarà di almeno tre minuti.

* Disinfettanti a base di cloro o simili vanno lasciati agire per almeno trenta minuti, ma non sempre sono sufficienti e sarà opportuno disporre di un filtro in ceramica o carbone attivo, per effettuare un trattamento complementare.

* Per poter effettuare una piccola medicazione di emergenza pinzette, forbici, garza e benda, qualche cerotto, un termometro e qualche salvietta imbevuta di disinfettante (Citrosil ad es.) costituiranno una dotazione fondamentale,ma a seconda della meta potresti considerare anche di impacchettare qualche siringa sterile e qualche paio di guanti monouso.

* Non dimenticare le creme per la protezione solare e considera che, anche al di fuori di zone malariche, un repellente per insetti potrà sempre essere utile. Aree boschive o rurali sia pure in climi freschi possono essere abitate da fastidiosi moscerini.

* Non dimenticare ovviamente i tuoi farmaci quotidiani, ivi inclusa una scorta sufficiente della pillola anticoncezionale, e tra i farmaci da banco prevedi la presenza di antifebbrili, antidolorifici, antiacidi ed antinausea, antidiarroici e probiotici, lassativi, una crema cortisonica o antiistaminica ed eventualmente una crema cicatrizzante, un collirio lenitivo in monodosi in quantità sufficiente.

* Nel caso di rapporti sessuali con partner occasionali è bene disporre di una scorta adeguata di preservativi. La protezione è necessaria non solo per il temutissimo AIDS ma anche per le tante forme batteriche e virali che possono essere sessualmente trasmissibili.

* Proteggi i piedi con calzature chiuse. Insetti piccoli e grandi insieme a parassiti di varia pericolosità si nascondono talvolta nella sabbia. Ricorda che la prudenza contraddistingue il viaggiatore veramente esperto.

* Porta nel bagaglio a mano i farmaci essenziali, controlla la scadenza prima di partire, controlla le condizioni di conservazione ottimale e se possibile fai redigere una prescrizione medica in lingua inglese. Controlla, nel caso di confezioni aperte, la quantità di prodotto effettivamente presente.

Benissimo! Se hai predisposto la tua personale farmacia da viaggio, sei pronto per partire.

Se viaggi all’estero, é raccomandabile la registrazione sul sito del Ministero degli Affari Esteri: www.dovesiamonelmondo.it.

Per ogni approfondimentowww.simvim.it.