Misurare la pressione sanguigna


La signora che è appena entrata in Parafarmacia dimostra circa 40 anni e da qualche giorno il mal di testa non l’abbandona. Ha preso già fin troppi farmaci, chiede qualcosa che sia ” davvero efficace “.

Le chiedo di raccontarmi il suo mal di testa e lei riferisce un dolore costante, una specie di cerchio alla testa. Le chiedo se ha misurato la pressione del sangue. Mi guarda un po’ stupita.

Lo strumento professionale Microlife inizia la sua tripla misurazione automatica, come sempre.

Inutile raccontare per intero questo episodio, che assomiglia a tanti altri che ho vissuto in questi anni. Per alcune donne, il periodo peri-menopausale sembra annunciarsi in questo modo. Il riscontro di una ipertensione arteriosa con valori anche notevolmente alti in una donna intorno ai 45, 50 anni non è affatto occasionale. Non facciamo diagnosi, ovviamente, ma il nostro compito è rassicurare la paziente e convincerla a recarsi dal suo Medico curante.

Così come frequente è l’uomo intorno ai 55 anni, magari un po’ sovrappeso, dai gesti decisi e frettolosi. Non sta tanto bene, ma non sa che cosa succede. Sì, ha un po’ di mal di testa. Lavora tanto, non conosce nemmeno il suo Medico curante. Viaggia per lavoro, tante ore di auto, tante ore di aereo, tanti pasti in un bar.

Ancora una volta, il Microlife si attiva per misurare la pressione tre volte. con un intervallo di riposo. Alla fine, la luce blu annuncia l’emissione  di  un  ” verdetto”.

Anche questa misurazione rivelerà valori molto elevati. Questa volta è un po’ più difficile convincere la persona a recarsi dal Medico : vorrebbe una soluzione rapida ma la soluzione non c’è. Ci sarà invece una serie di analisi cliniche, un check-up completo che chiarirà il suo stato di salute e permetterà al Medico di fare la giusta diagnosi. Il paziente si convince a non procrastinare e decide di recarsi infine dal suo Medico curante.

L’anziano signore è un iperteso dichiarato. Sta controllando l’efficacia della sua strumentazione domiciliare. A lui proponiamo una misurazione contemporanea sulle due braccia, alla ricerca del braccio dominante. Lo strumento, collegato a due bracciali, si avvia per la sua tripla misurazione ed alla fine restituisce i valori dettagliati e le medie distinte per ogni braccio. In questo caso, i valori coincidono perfettamente e convalidano anche l’efficienza dello strumento domiciliare. Poche unità di differenza ci raccontano che il suo sfigmomanometro funziona molto bene.

 

Si svolge con una serie automatica di tre misurazioni per due motivi :

  1. é  normale che la prima misurazione sia un poco più alta delle seguenti, specie se il paziente non è abituato a misurarla.
  2. Inoltre, questo permette allo strumento ed al suo software di ricercare segnali  di fibrillazione atriale, come raccomandato dalle linee guida . Microlife è uno dei pochissimi, o forse l’unico, strumento in grado di fare questo in toale autonomia e con risultati convalidati.

Microlife è inoltre in grado di misurare la pressione su due braccia contemporaneamente. Questo, oltre a rivelare il braccio dominante, può in taluni casi segnalare una anomalia da riferire immediatamente al Medico.

La misurazione della pressione sanguigna, nella nostra Parafarmacia, è sempre gratuita.

si ringrazia per l’immagine :

Photo by Ben White on Unsplash